(1970 - 1979) - Il cinema anni '704 Stelle - ImperdibileHorror

Non aprite quella porta

Non aprite quella porta

~ Non aprite quella porta ~

un film di Tobe Hooper.


Per cinque giovani amici una tranquilla gita in un caldo pomeriggio d’estate si trasforma in un viaggio senza ritorno. È il primo film di Tobe Hopper che crea, con leatherface (faccia di cuoio) e la sua motosega, un personaggio cult e un incubo indimenticabile. Per anni emarginato dalle sale cinematografiche e poi capostipite di una lunga serie di imitazioni rimarrà nella storia del genere horror come uno dei più terrificanti film di tutti i tempi.


Nel 1974 la sua uscita nelle sale americane sconvolse il pubblico e la cinematografia di genere; oggi potrebbe apparire banale, poichè datato, ma è comunque un cult sempreverde dalla forza inalterata. Snodo fondamentale per comprendere non solo le dinamiche produttive del cinema di genere, ma anche e soprattutto le mutazioni dell’intrattenimento perchè consapevole della manipolazione degli ingranaggi della tensione che lasciano lo spettatore, ancor oggi, a bocca aperta. Tobe Hooper puntò a mascherare la follia e gli orrori piuttosto che metterli in mostra. Simbolo di un modo di fare cinema ormai dimenticato, caposaldo storico del genere horror che si rivelò in anticipo sui tempi, Non aprite quella porta fu girato in forma di mockumentary ispirandosi allevicende del serial killer statunitense Ed Gein. La scena finale del film, il ballo solitario al sole nascente di un Leatherface ferito, con la motosega brandita e alzata al cielo, è l’immagine più pura, spaventosa e delirante dell’horror targato anni Settanta. E non solo.


Un crescendo di follia inarrestabile che prende per mano la storia fino a trascinarla alle sue estreme conseguenze…


Titolo originale: The Texas Chain Saw Massacre (Non aprite quella porta, 1974)

Paese di produzione: Usa

Principali interpreti: Marylin Burns (Sally Hardesty), Gunnar Hansen (Leatherface), Paul A. Partain (Franklin Hardesty), Allen Danziger (Jerry), William Vail (Kirk)


Didascalia iniziale: “Il film che state per vedere è un resoconto della tragedia che è capitata a cinque giovani. In particolare a Sally Hardesty e a suo fratello invalido Franklin. Il fatto che fossero giovani rende tutto molto più tragico. Le  loro giovani vite furono spezzate da eventi così assurdi e macabri che forse neanche loro avrebbero mai pensato di vivere. Per loro un’idilliaca gita pomeridiana estiva si trasformò in tragedia. Gli avvenimenti di quella giornata portarono alla scoperta di uno dei crimini più efferati della storia americana

Lascia un commento