(1970 - 1979) - Il cinema anni '704 Stelle - ImperdibileDrammaticoFiabesco

Lancillotto e Ginevra

Lancillotto e Ginevra

~ Lancillotto e Ginevra ~

un film di Robert Bresson.


Tornato senza il Graal, Lancillotto vuole rapire Ginevra di cui si è invaghito. Così facendo, si mette contro i suoi vecchi compagni d’arme.


Il Medioevo arturiano è un mondo che si è espresso per metafore come mai nessuna epoca precedente alla nostra. Nella violenza c’è la concezione bressioniana della Storia come eterno ritorno di barbarie e di morte, perenne ripetersi di una medesimo disegno tracciato col sangue delle vittime di oggi, possibili carnefici di domani. Il mondo di Lancillotto e Ginevra è senza tempo, perchè è un mito. Bresson giunge ad una forma cinematografica che sfiora l’astrazione ma che paradossalmente risulta essere l’unica in grado di dare unità alla miriade di frammenti irrelati della proteiforme e caotica realtà. Questo di Bresson è il suo film più ambizioso e costoso, un’opera assoluta.


Noi leggiavamo un giorno per diletto di Lancillotto come amor lo strinse…


Titolo originale: Lancelot du Lac (1974)

Paese di produzione: Francia, Italia

Principali interpreti: Luc Simon (Lancillotto), Laura Duke Condominas (La Regina Ginevra), Humbert Balsan (Galvano), Vladimir Antolek-Oresek (Re Artù)


Vito Attolini (Critico cinematografico): “Il Medioevo di Bresson è un pretesto su cui riflettere atteggiamenti spirituali vicini alla sensibilità contemporanea dove la materia cavalleresca è totalmente ribaltata fino ad esserne estranea”

Lascia un commento