(2010 - 2019) - Il cinema di oggi5 Stelle - CapolavoroDocumentarioGuerra

The Vietnam War

The Vietnam War

~ The Vietnam War ~

un film di Ken Burns & Lynn Novick.


Ken Burns e Lynn Novick raccontano la guerra del Vietnam in questa cronaca in cui i protagonisti sono soldati, manifestanti, politici e le famiglie coinvolte.


Il regista americano Ken Burns, padre di alcune tra le più apprezzate e riuscite ricostruzioni storiche (la Guerra Civile Americana, l’epoca del Proibizionismo e la Seconda Guerra Mondiale) con l’aiuto della collega Lynn Novick ha ricostruito in dieci anni di lavoro lo scenario completo del conflitto armato combattuto in Vietnam tra il 1955 e il 1975 partendo dalla conquista coloniale francese in Indocina a metà dell’Ottocento, attraverso l’entrata in guerra degli Stati Uniti con le prime rivolte patriottiche nel Vietnam del Nord, fino alla campagna di Ho Chi Minh. E per farlo non hanno interpellato esclusivamente storici e reduci americani, ma hanno coinvolto attivamente anche testimoni nordvietnamiti, viet-cong, e sudvietnamiti, tutti protagonisti di questa triste pagina di storia che ha immobilizzato il sud-est asiatico per quasi quarant’anni.
«Ho chiesto al generale Westmoreland che cosa gli servisse per far fronte a questa crescente aggressione. Me lo ha detto. E noi soddisferemo le sue richieste. Non possiamo essere sconfitti con la forza delle armi. Rimarremo in Vietnam.» (Lyndon Baines Johnson – Comunicato televisivo alla Nazione americana, 28 luglio 1965).
Pesando di ugual misura il fronte americano con la sua controparte, e soprattutto contestualizzando storicamente la portata del conflitto con l’utilizzo di funzionali mappe interattive e il raffronto di eventi internazionali, le dieci puntate di The Vietnam War, riescono in modo perfetto a dare un respiro estremamente ampio al conflitto senza soffermarsi sui punti chiave, sul valore dei soldati e sulle crudeltà della guerra.
La capacità di “dar vita” alle fotografie grazie a lente zoomate sui soggetti presenti nelle immagini stesse é una tecnica di montaggio video presente ormai in tutti i programmi di editing, ma pochi sanno che nel linguaggio tecnico tale riproduzione é nominata “effetto Ken Burns“. Questa particolare tecnica di zoom e movimento su immagini fisse – spesso vecchie fotografie o miniature – che serve a dare dinamicità al racconto, mentre gli eventi vengono spesso ricostruiti, ormai è una consuetudine di molti documentari (National Geographic, History Channel, Il Sale della Terra…), ma deve il nome al documentarista che l’ha utilizzata per primo, e resa suo simbolo distintivo.
«Il Vietnam rappresenta la pietra angolare del mondo libero nel Sud-Est asiatico, la chiave di volta, il tappo che chiude il buco della diga nel caso che la marea rossa del comunismo inondi il Vietnam, un paese che si trova lungo una linea che unisce Birmania, India, Giappone, Filippine, Laos e Cambogia» (John Fitzgerald Kennedy nel corso di una riunione della American Friend of Vietnam, 1 giugno 1965)
Il documentario non è soltanto lungo (circa 18 ore) e meticoloso. Apportando fresca contemporaneità all’evento, risulta coinvolgente, e strutturato narrativamente in modo sapiente. Ci sono ricostruzioni militari e politiche; ma anche storie personali che si intrecciano con eventi e indiscrezioni storiche mai viste in un documentario sulla Guerra del Vietnam.
Come ad esempio il fatto che a metà degli anni Quaranta Ho Chi Minh scrivesse lettere accorate al presidente Harry Samuel Truman perché convinto che gli americani lo avrebbero aiutato a liberarsi del colonialismo francese, o che già pochi anni dopo l’inizio del conflitto (attraverso le originali registrazioni tra il Segretario della Difesa degli Stati Uniti Robert Strange McNamara e i Presidenti John F. Kennedy e Lyndon B. Johnson) il governo americano sapesse con statistica certezza che non sarebbe riuscito a vincere in Vietnam, continuando comunque a stanziare truppe per un decennio e riportando al termine della guerra un numero di perdite che si attestò di circa sulle 60 mila unità.
Giovani speranze abbagliate dal desiderio cocente di andare a morire in un minuscolo paese asiatico per difendere un ideale che non avevano forse nemmeno compreso fino in fondo.

Episodi:

1. Déjà vu (1858-1961)

I ribelli rovesciano il governo coloniale francese del Vietnam, dividendo il paese e mettendo il Sud, sostenuto dagli USA, contro il Nord comunista.

2. Riding the Tiger (1961-1963)

Nel Vietnam del Sud, una serie di crisi politiche colpisce il regime di Diem, obbligando il presidente Kennedy a riconsiderare il livello di coinvolgimento degli USA.

3. The River Styx (January 1964 – December 1965)

Hanoi approfitta del caos e manda i propri soldati nel Sud. Il presidente Johnson risponde autorizzando i bombardamenti e il dispiegamento di forze di terra.

4. Resolve (January 1966 – June 1967)

I soldati USA scoprono che la guerra in Vietnam non è come se l’aspettavano, mentre truppe e rifornimenti arrivano copiosi attraverso il sentiero di Ho Chi Minh.

5. This Is What We Do (July 1967 – December 1967)

Agli americani sempre più preoccupati Johnson assicura una vittoria imminente. Intanto aumenta il numero di morti nelle imboscate e Hanoi prepara un’offensiva a sorpresa.

6. Things Fall Apart (January 1968 – July 1968)

L’attacco al Vietnam del Sud durante la ricorrenza del Tet fallisce, ma l’offensiva getta un’ombra di dubbio su come l’amministrazione Johnson sta gestendo il conflitto.

7. The Veneer of Civilization (June 1968 – May 1969)

Nixon diventa presidente, mentre la polizia si scontra con i manifestanti e i soldati di leva affrontano la prospettiva di una guerra osteggiata dall’opinione pubblica.

8. The History of the World (April 1969 – May 1970)

La notizia di uno spaventoso massacro infiamma il dibattito sull’eticità della guerra, mentre il morale scende ai minimi storici e Nixon inizia a ritirare le truppe.

9. A Disrespectful Loyalty (May 1970 – March 1973)

Dopo la sua rielezione, Nixon annuncia un accordo di pace con il Vietnam del Nord e gli americani prigionieri di guerra finalmente tornano a casa, in un paese diviso.

10. The Weight of Memory (March 1973 – Onward)

Il caso Watergate monopolizza l’attenzione negli USA mentre il Vietnam del Sud continua a combattere una guerra civile senza speranza, fino alla capitolazione di Saigon.


Il documentario definitivo sul fondamentale spartiacque storico di metà Novecento: la Guerra del Vietnam…


Titolo originale: The Vietnam War (2017)

Paese di produzione: Usa

Principali interpreti: /


John Fitzgerald Kennedy: “La vittoria ha moltissimi padri, la sconfitta è orfana”

Lascia un commento