(2010 - 2019) - Il cinema di oggi4 Stelle - ImperdibileBiograficoGuerraPoliticoStorico

L’ora più buia

L'ora più buia

~ L’ora più buia ~

un film di Joe Wright.


Appena eletto Primo Ministro della Gran Bretagna, Winston Churchill è chiamato ad affrontare una delle prove più turbolenti e decisive della sua carriera politica: negoziare l’armistizio con la Germania nazista o rimanere fermo sulle proprie posizioni e continuare a combattere in nome degli ideali e della libertà della nazione. Churchill vive il suo momento più buio, quello in cui deve scacciare la paura di un nemico invasore, radunando a sé l’intera nazione, per crescerne la fiducia e tentare di cambiare il corso della Storia.


Joe Wright ripercorre l’ultimo sforzo artistico di Christopher Nolan focalizzando la narrazione sulle fasi precedenti la battaglia di Dunkirk, le ore fatidiche in cui Winston Churchill decise di non firmare l’armistizio con la Germania nazista, durante la Seconda Guerra mondiale, prima dell’entrata in guerra degli Stati Uniti. I due registi britannici hanno a cuore la loro patria. Dalle diverse ricostruzioni storiche è possibile carpire nozioni dettagliate dei retroscena di quegli eventi cruciali che hanno reso, oggi, l’Europa la patria dei nostri figli. Attraverso un conflitto parallelo combattuto sul campo di battaglia e nelle aule del Parlamento inglese, alla celebre evacuazione navale delle truppe inglesi a Dunkerque, che ebbe luogo dal 27 maggio al 4 giugno del 1940 (conosciuta anche come Operazione Dynamo), precede la rocambolesca salita al potere dell’uomo che la rese possibile. Un film di guerra in cui non c’è nemmeno un soldato e non si spara nemmeno un colpo. Scandito dallo scorrere in sovraimpressione dei giorni, il film risulta un prodotto coinvolgente e interessante anche e soprattutto per la mimetica interpretazione di Gary Oldman, magnifico nel ridare vita a Winston Churchill con grande credibilità, riuscendo a ritrovare la perfetta mimesi con il personaggio. Wright si concentra sull’uomo prima ancora che sulla Storia, stringendo per tutta la durata le inquadrature sul volto di un irriconoscibile Oldman – fotografato con eleganza dal maestro Bruno Delbonnel – che si destreggia tra compagni e avversari politici, vertici militari e il re Giorgio VI attraverso vizi, abitudini e modi di fare della vita privata come l’amorevole rapporto con la moglie Clementine. Senza mai cedere il passo alla paura, i discorsi del Primo Ministro alla Camera dei Comuni (che concludono sia la pellicola di Wright che di Nolan) furono decisivi nel sostenere la resistenza britannica, specialmente nel biennio 1940-1941 quando l’Impero si trovò a fronteggiare da solo la minaccia nazista.


Il profondo valore di colui che ha cambiato il destino di una nazione e del mondo intero…


Titolo originale: Darkest Hour (L’ora più buia, 2017)

Paese di produzione: Regno Unito

Principali interpreti: Gary Oldman (Winston Churchill), Kristin Scott Thomas (Clementine Churchill), Ben Mendelsohn (re Giorgio VI), Lily James (Elizabeth Layton), Samuel West (sir Anthony Eden), Stephen Dillane (visconte Halifax)


Winston Churchill: “Anche se ampi territori d’Europa e molti antichi e famosi Stati sono caduti o stanno per cadere nelle… nelle grinfie della Gestapo e di tutto l’odioso apparato del dominio nazista, noi non demorderemo ne verremmo meno. Noi andremo avanti fino alla fine. Combatteremo in Francia, combatteremo sui mari e gli oceani, ci batteremo con crescente fiducia e crescente forza nell’aria. Difenderemo la nostra isola, qualunque possa esserne il costo. Combatteremo sulle spiagge, combatteremo sui luoghi di sbarco, combatteremo nei campi, e per le strade, combatteremo tra le colline. Non ci arrenderemo mai! E se… e se… cosa che io non credo minimamente, quest’isola o gran parte di essa venisse sottomessa e affamata, allora il nostro Impero al di la dei mari, armato e difeso dalla flotta britannica, porterà avanti la lotta… fino a che, quando Dio vorrà, il Nuovo Mondo, con tutto il suo potere e la sua forza, si farà avanti per il salvataggio e la liberazione del Vecchio! Vittoria…vittoria… vittoria”

Deputato della Camera dei Comuni: “Cambiato idea?”

Winston Churchill: “Coloro che non cambiano mai idea, non cambiano nulla”

Lascia un commento