Loving Vincent

Square

4.5 Stelle

~ Loving Vincent ~

un film di Dorota Kobiela, Hugh Welchman.


Nella Francia del 1891, il giovane Armand Roulin riceve dal padre postino (amico di vecchia data di Vincent) l’incarico di recapitare una lettera a Theo van Gogh, fratello del pittore olandese che da poco si è tolto la vita nella cittadina francese di Auvers-sur-Oise. Armand si reca a Parigi, dove però non riesce a rintracciare Theo (morto a soli sei mesi di distanza dal fratello); intraprende dunque una ricerca – dai risvolti noir – che lo porta ad incontrare persone e luoghi fondamentali nella vita di Vincent van Gogh, scoprendone poco a poco la vita tormentata e la straordinaria opera che ha saputo produrre il suo genio, animando il mistero sulle sue ultime ore di vita; la vita di una persona umiliata, derisa e considerata pazza, ma che nel dipingere trovava la sua pace.


Un’esperienza cinematografica che non ha precedenti. Si tratta del primo lungometraggio interamente dipinto su tela. L’idea del film nasce nel 2008, quando l’artista polacca Dorota Kobiela, uscita da un momento di crisi, anche grazie al sostegno delle lettere di van Gogh, decide di omaggiare e ringraziare l’artista attraverso l’idea di un cortometraggio animato (successivamente adattato a film) con il supporto del marito e co-regista, Hugh Welchman, premio Oscar nel 2006 per il corto in stop-motion “Pierino e il lupo”. Quello che poteva essere solo un biopic celebrativo, è diventato un’impresa innovativa e poderosa. In occasione del 125° anniversario della morte dell’artista olandese, arte e tecnologia interagiscono tra loro in un potente e suggestivo racconto realizzato partendo dalle scene girate in live action riprodotte in seguito fedelmente con una tecnica rotoscopica avanzata su oltre 65.000 tele dipinte a mano da un centinaio di artisti provenienti da tutto il mondo, riuniti e formati da un’imponente operazione di crowfunding, per un viaggio tra le opere (oltre 120 ripercorse) di Van Gogh e nel mistero della scomparsa di uno dei più importanti pittori di sempre. Un percorso di indagine che alterna il passato, con i momenti in flash back – le testimonianze su Vincent raccolte da Armand – dipinti in bianco e nero, al presente con le sgargianti tonalità in pastello del genio olandese. Un tenace e minuzioso lavorìo che coinvolge totalmente lo sguardo dello spettatore. Il film evento con il più alto incasso di sempre in Italia.


Olio su pellicola. L’incredibile storia della vita di Van Gogh attraverso i suoi quadri…


Titolo originale: Loving Vincent (Loving Vincent, 2017)

Paese di produzione: Regno Unito, Polonia

Principali interpreti e doppiatori: Robert Gulaczkyk (Vincent van Gogh), Douglas Booth (Armand Roulin), Eleanor Tomlinson (Adeline Ravoux), Jerome Flynn (dott. Paul Gachet), Saoirse Ronan (Marguerite Gachet)


Vincent van Gogh: “Possiamo parlare solo attraverso i nostri dipinti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *