Ghostbusters

Square

3.5 Stelle

~ Ghostbusters ~

un film di Ivan Reitman.


I cittadini di New York sono nel panico. Chi li salverà dall’invasione ectoplasmatica? Il loro destino è nelle mani di tre sgangherati studiosi di parapsicologia che si improvviseranno esperti del mestiere. Muniti delle più sofisticate tecnologie e di strampalate invenzioni, daranno vita alla squadra Acchiappafantasmi, il pronto intervento per spiriti e spiritelli. E allora si salvi chi può!


Da film apparentemente semplice a cult generazionale basato su soggetti innovativi, sorretto da una sceneggiatura lineare e capace di coinvolgere l’emotività dello spettatore di ogni età, risultando per questo un incredibile successo commerciale. Furba miscela di terrore, commedia e buffoneria, la sua semplicità apparente valorizza la fusione tra generi. Uscendo dagli schemi del fantasy tradizionale, sulle note dell’inconfondibile colonna sonora (entrata di diritto nella leggenda), si contorna di una comicità e un’ironia uniche. Nonostante le difficoltà riscontrate in fase di realizzazione, Ghostbuster è un piccolo miracolo cinematografico nato dalla genialità, l’intuizione e dal desiderio di concretizzare un sogno. Tra spettri, ectoplasmi, zaini protonici e trappole luminose, l’opera è stata capace, nel tempo, di ritagliarsi uno spazio nel cuore degli appassionati di cinema.


Se c’è qualcosa di strano nel tuo quartiere chi chiamerai? I Ghostbusters!…


Titolo originale: Ghostbuster (Ghostbuster, 1984)

Paese di produzione: Usa

Principali interpreti: Bill Murray (dott. Peter Venkman), Dan Aykroyd (dott. Raymond “Ray” Stantz), Harold Ramis (dott. Egon Spengler), Ernie Hudson (Winston Zeddemore), Sigourney Weaver (Dana Barrett), Rick Moranis (Louis Tully), Annie Potts (Janine Melnitz)


Janine: “Dica, lei crede agli UFO, alle proiezioni astrali, alla telepatia, crede alla ESP, alla chiaroveggenza, alla fotografia spiritica, alla telecinesi, ai medium scriventi e non scriventi, al mostro di Loch Ness, e alla teoria sull’Atlantide?”

Winston: “Ehm, be’, se c’è lo stipendio fisso, io credo in tutto quello che dice”

Lascia un commento