Fuga per la vittoria

Square

3.5 Stelle

~ Fuga per la vittoria ~

un film di John Huston.


L’ufficiale di un campo di concentramento per prigionieri di guerra organizza una partita di calcio tra la nazionale tedesca e una squadra di detenuti, quasi tutti ex giocatori. Questi ultimi accettano, anche perchè attirati dall’occasione di poter uscire dal campo di prigionia e tentare, con l’aiuto della resistenza francese, la fuga. Il giorno della partita, ricevuta la conferma che l’evasione è stata predisposta, si apprestano a giocare più per diversivo che per agonismo ma si rendono conto che la partita nasconde un significato più grande di un semplice gioco.


Fuga per la vittoria è un’emozionante incrocio tra sport e storia nella più celebre partita di calcio del cinema. Il film è liberamente ispirato alla “partita della morte” tenutasi a Kiev il 9 agosto 1942 tra ufficiali dell’aviazione tedesca Luftwaffe e giocatori ucraini delle squadre Dynamo e Lokomotiv. Grazie all’apporto di autentici campioni come il mitico Pelé, e alla mano di un maestro come John Huston (splendidi i ralenti delle azioni di gioco) il film mantiene ancora oggi una notevole popolarità raggiungendo, nel finale (dove irrompe la Marsigliese), ritmi trascinanti. Altre opere (meno celebri ma interessanti artisticamente) che riprendono l’evento storico e dalle quali il regista statunitense prese larga ispirazione sono: l’opera ungherese Két félidö a pokolban del 1961 (Due tempi all’inferno, di Zoltán Fábri) e il film sovietico del 1962 Tretij tajm (Il terzo tempo, di Evgenij Karelov).


Una partita che è più di un semplice gioco…


Titolo originale: Victory (Fuga per la vittoria, 1981)

Paese di produzione: Usa

Principali interpreti: Sylvester Stallone (Cap. Robert Hatch), Michael Caine (Cap. John Colby), Max von Sydow (Magg. Karl Von Steiner), Pelé (Caporale Luis Fernandez), Bobby Moore (Terry Brady)


Magg. Karl Von Steiner: “Lei può credermi o meno, fa lo stesso per me. Ma se le nazioni potessero affrontarsi su un campo di calcio non sarebbe una soluzione?  Che cosa ne direbbe di giocare una partita contro una squadra della Wehrmacht? Una squadra della vicina base militare?”

Cap. John Colby: “E giocarci cosa? Chi vince la guerra?”

Magg. Karl Von Steiner: “Sfortunatamente no. Diciamo per il morale”

Cap. John Colby: “Il vostro o il nostro?”

Magg. Karl Von Steiner: “Di entrambi. La vita in questo posto deve essere abbastanza noiosa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *