(1980 - 1989) - Il cinema anni '805 Stelle - CapolavoroBiograficoDrammaticoStorico

L’ultimo imperatore

L'ultimo imperatore

~ L’ultimo imperatore ~

un film di Bernardo Bertolucci.


Nel 1908 a Pechino, l’anziana Imperatrice vedova, prossima a morire, si fa portare, strappandolo alla madre, Pu-Yi, un fanciullo di tre anni e lo designa suo successore. Ultimo della dinastia Ching passerà la sua infanzia nella mitica Città Proibita, signore e padrone assoluto di uno sterminato Impero, dove ogni suo capriccio di bambino Figlio del Cielo è legge per una corte fastosa e corrotta.


Il soggetto trae spunto da Sono stato imperatore, l’autobiografia di Pu Yi. Il kolossal italiano più famoso al mondo, segnò una sorta di riscatto dei film epici, o del cinema-spettacolo nella tradizione di Cecil B.DeMille nonché la svolta decisiva nella carriera del regista. Ricevette un vasto numero di riconoscimenti, tra cui nove Oscar e altrettanti David di Donatello. L’opera sancisce anche l’inizio del connubio artistico tra il regista italiano e produttore britannico Jeremy Jack Thomas.


Il fascino, l’immensità e la goliardia dell’impero cinese. Magnifico affresco della fine di un’epoca magistralmente diretto dal miglior Bertolucci…


Titolo originale: The Last Emperor (L’ultimo imperatore, 1987)

Paese di produzione: Cina, Francia, Gran Bretagna, Italia

Principali interpreti: John Lone (Pu Yi, adulto), Joan Chen (Wan Jung), Peter O’Toole (Reginald Johnston), Ying Ruocheng (Governatore della prigione)


Reginald Johnston: “È solo una questione di parole, ma noi tutti sappiamo che le parole sono importanti”

Pu Yi: “Perché le parole sono importanti?”

Reginald Johnston: “Se non sapete dire quello che pensate, Vostra Maestà, non riuscirete mai a sapere quello che dite e un gentleman deve sempre sapere tutto quello che dice”

Lascia un commento